Lexus RC Sumi color nero: semplicità e sportività.1 min read

1 min read

Spesso dire che si preferisce una Lexus RC ad altre auto dello stesso segmento potrebbe risultare una scelta che può scatenare infinite discussioni al bar per un aperitivo.
Poi alla fine cosa accade? Accade che cominciate a sciolinare un amore per la cultura nipponica e per la scrittura tradizionale, tanto da aver scelto questa versione della RC che vuole richiamare il sumi: il tipico inchiostro giapponese. Questa è stata la musa ispiratrice della RC F Sport Black Edition, una serie speciale portata in anteprima al Salone di Ginevra 2018 con una livrea total black.

#ilsumi:
Gli stilisti Lexus hanno usato la vernice metallizzata nero grafite, cerchi in lega da 19” con finitura nero opaco e modanature in acciaio inossidabile, oltre alla trama cromata per la mascherina anteriore a clessidra. Nell’abitacolo vi sono sedili e volante in pelle nera con cuciture arancioni, stando a quanto anticipato; Lexus ha applicato dettagli in legno con motivi ispirati all’inchiostro sumi. Vi sono anche equipaggiamenti tipici della F Sport, come lo schermo touch nella plancia da 7” e l’impianto audio con 10 altoparlanti. Optional quello ad alte prestazioni con 17 casse.

#ilmotore:
Ne rimarrà solo uno citavano.. per Lexus è così: la RC si può ordinare nel nostro paese soltanto con un motore ibrido composto da un benzina 2.5 da 181cv e da un modulo elettrico da 143cv, mixati erogano 223cv e assicurano alla RC Hybrid un consumo medio dichiarato pari a 4,9 l/100 km.
Il costruttore giapponese ha registrato una velocità massima autolimitata di 190km/h e un tempo di 8,6 secondi per l’accelerazione da 0 a 100 km/h.
I prezzi non sono disponibili, ma sicuramente consoni al modello ed alla rarità.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!