La Ka mette il +!2 min read

2 min read
La nuova Ka+ rompe con il passato! Addio 3 porte e pianale in condivisione con Fiat 500. È ora di diventare grandi!
 
#Laosservo:
Il + è un segno indelebile nella storia della Ka. Ora cresce in lunghezza da 3,62 a poco meno di 4 metri. Guardandola assomiglia alla sorella maggiore Fiesta (di cui adotta anche il pianale), il griglione frontale cromato dá un look aggressivo. I gruppi ottici garantiscono ottima visibilità. Le linee sono rigide e massicce; unica configurazione con 5 porte, finalmente sono versatili. Il posteriore è spiovente con una soglia di carico alta. In realtà non è un design nuovo, viene prodotta in India, dove esiste già con il nome di Figo.
#Entro:
 
L’interno si presenta completo di tutto ciò che serve. Il contachilometri è il classico Ford, ben illuminato in qualsiasi situazione. Nella console vi sono i comandi manuali del clima e la radio con le normali connessioni CD Aux Usb. Lo stile è sobrio, con un cruscotto nero e le plastiche rigide e non ben assemblate.
Lo spazio interno è decisamente ampio, perfetto per tutte le taglie. Anche chi viaggia dietro riesce
a trovare il giusto spazio. Il bagagliaio è più grosso del modello precedente, ideale per la spesa o
per un viaggio in 2.
#Laguido:
Dimenticatevi la sportività e lo sprint alla partenza. Il 1.2 85cv non ha una ripresa entusiasmante, non è nemmeno un fulmine: si adatta bene alla città, il suo regno, ma soffre appena gli viene richiesto qualche sforzo. Per chi vuole risparmiare è possibile avere la versione da 69cv con alimentazione benzina/gpl. La guida è alta, in modo da avere il controllo della situazione. Le sospensioni fin troppo morbide assorbono bene il pavé.
 La Ka: un’utilitaria semplice dove si può viaggiare in 4, stringendosi anche in 5; taglia tutti i ponti con i vecchi modelli. Con prezzi a partire da 9’750€, ha una dotazione molto ricca.
 
😊
– E’ molto maneggevole, utile per la città e per parcheggiare
– 5 porte ampie fanno la differenza per caricare oggetti in tutta comodità
– Il rapporto qualità prezzo è davvero vantaggioso.
😔
– Le plastiche sono grezze, dure e mal assemblate
– La visibilità posteriore non è ottimale e non vi sono i sensori parcheggio
– Il motore consuma poco, ma non é particolarmente scattante
– Scelta delle versioni molto ristretta e nessun cambio   automatico nel listino.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!