Volkswagen Jetta personalizzate per il SEMA1 min read

1 min read

Volkswagen sceglie la nuova Jetta come base per creare le tre showcar dedicate al Sema 2018. La filiale americana della Casa tedesca ha collaborato con H&R, Air Design e Jamie Orr per creare tre variazioni sul tema, in linea con le correnti del settore. 

#H&R:

La Jetta della H&R parte da una versione R-Line e adotta l’assetto Street Performance Coilover, con distanziali Trak+ e cerchi da 19″ gommati Pirelli. Visto che vi era libero accesso, è stato anche installato l’impianto frenante con dischi anteriori da 13,4 pollici e nuove pinze maggiorate. Esteticamente la vettura è personalizzata con il kit estetico Air Design ed alle grafiche Sticky Jewel, sono stati installati alcuni accessori firmati MojoMats, MuddyBuddy, Trunk Liner e Bumperdillo. 

#AirDesign:

La Jetta Air Design si basa sull’allestimento SEL ed è ispirato alle realizzazioni passate. Per questo sono stati scelti i classici cerchi TSW multirazza da 19″ con pneumatici Falken. Il kit estetico propone nuove appendici aerodinamiche ed un’appariscente banda tricolore sulle fiancate. L’assetto ribassato ha componenti Eibach, mentre l’impianto frenante è stato potenziato sostituendo le pinze anteriori, dando loro una sverniciata di rosso. Gli interni sono stati rivisti abbinando le tinte cognac e black per sedili, volante e pannelli porta, per avere un perfetto look vintage.

#JamieOrr:

Jamie Orr ha modificato una Jetta S finalmente con cambio manuale. L’assetto KW Clubsport con ammortizzatori regolabili a tre vie e serbatoi separati accoppiati a cerchi Work da 20″ con pneumatici Delinte, mentre l’impianto frenante unisce le pinze Brembo a sei pistoncini con i dischi ECS Tuning. Il kit estetico è realizzato per l’unico modello con la stampa 3D, mentre l’abitacolo propone sedili Recaro e nuove finiture esclusive.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!