Volkswagen T6 finisce sotto le sapienti mani di ABT… E il risultato sorprende1 min read

1 min read

È cosa risaputa… i van sono veicoli nati per soffrire e offrire tutto lo spazio possibile, tutto si concentra sulla capacità di carico che una qualsiasi auto non può nemmeno pensare. Che siano belli o intriganti, con motori potenti è un aspetto che non viene sempre valutato, ma non per gli uomini di ABT. Il tuner tedesco non si accontenta e questa volta si è messa a sfidare un Volkswagen T6, il van di Wolfsburg: da questo connubio il van ne esce con un look decisamente più aggressivo, ma non è tutto….

#Ilgiusto:

Il VW T6 è stato spinto da 235cv e 490Nm tirati fuori dal 2.0 TDI e gestiti dall’AEC, sistema interamente gestito e sviluppato da ABT. Questa novità ha richiesto modifiche strutturali, come molle specifiche per gli ammortizzatori e sospensioni interamente regolabili, così da gestire meglio l’incremento di potenza.

#Ilsurf: 

Nato per chi ama il surf il Volkswagen T6 by ABT si fa notare per il look dedicato, dove svettano tante modifiche alla carrozzeria. Si parte con la nuova griglia del radiatore e si arriva alle minigonne, completano i cerchi da 20”, l’ala posteriore e la doppia coppia di scarichi, una vera tamarrata degna di nota.

Sfortunatamente non ci sono immagini dell’abitacolo e il comunicato stampa non ne parla. Si può immaginare che essendo un mezzo per chi deve caricare ingombranti tavole da surf non vi siano sedili posteriori,pannelli porta in pelle, inserti in alluminio e ulteriore pelle per le poltrone anteriori  ne magari sono state ulteriormente imbottite e rese più contenitive rispetto a quelle di serie.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!