Sta per iniziare la gara più dura del mondo… la 24Ore del Nürburgring1 min read

1 min read

Tra poche ore torna la 24 Ore del Nürburgring che vivrà, questo fine settimana, l’edizione numero 46 della storia. La classica gara vedrà impegnate nel circuito ben 151 vetture in cerca di vittoria. Si corre sul Nordschleife, una pista che non ha bisogno certo di grandi presentazioni: è famosa per i suoi 24,3 chilometri che vivono nella leggenda dell’epoca d’oro della Formula 1 e oggi la storia continua con le vetture Gran Turismo. 

#Audi:

Lo scorso anno Audi ha ottenuto il successo nella classe SP9  conquistando il trofeo con l’R8 LMS GT3 guidata da De Philippi, Mies, Winkelhock e Van der Linde. Quest’anno, Audi Sport vuole rifare il bis, schierando ben 6 vetture nella classe SP9. Con il numero 1 sulle fiancate sarà la vettura del team Land Motorsport che schiererà Mies, Kelvin, Van der Linde e Rast.

#Mercedes: 

Bisogna provare a dare filo da torcere ai rivali: per farlo Mercedes schiererà sette AMG GT3 per la 24 ore del Nürburgring, le 4 ufficiali sono affidate ai team http e Black Falcon. Saranno i piloti ufficiali della Stella a guidarle, tra cui vi saranno veterani come Edoardo Mortara, Daniel Juncadella e Raffaele Marciello. 

#Porsche:

Per la 24 ore del Nürburgring, Porsche avrá in pista ben 43 vetture tra 911 e Cayman. Per supportare i team clienti, la Porsche ha portato in Germania 13 dei suoi piloti ufficiali, dando la possibilità a 4 giovani promesse del marchio di disputare la celebre gara di durata tedesca. Tra i piloti Porsche che ritroveremo al Nürburgring avremo Estre, Dumas, Bamber, Tandy ecc.

#live:

Anche quest’anno sarà possibile vedere le fasi della gara con la diretta sui canali social dedicati alla 24 ore del Nürburgring, o sul sito ufficiale nuerburgring.de. La partenza è in calendario per sabato 12 maggio alle ore 15:30.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!