Dalle auto più normali… ora spazio all’unicitá!2 min read

3 min read
Di case piccole e pezzi unici ve ne erano moltissime. Tutte a riempire gli stand con modelli rarissimi. I più bizzarri visti erano:
SLXLM

 Una Fiat 124 Spider ricarrozzata in pezzo unico denominata Mole, che riprende uno stile unico sia negli esterni che negli interni dove spicca, ovviamente, il simbolo di Torino. Si nota uno scarico artigianale centrale a doppia uscita ed un paraurti anteriore disegnato per aumentare le prese d’aria. L’interno è interamente rivestito in pelle bianca ed il cruscotto presenta inserti in legno.
SLXLM
Nello stand attiguo un’opera d’arte firmata Ugo Nespolo e Alfredo Stola: si tratta di una Porsche Moncenisio azzurro cielo, con i disegni del famoso artista piemontese che, giocando con le bandiere italiane e tedesche, ha creato una livrea molto appariscente e cromaticamente spettacolare, il tutto unito alle gomme Pirelli p-zero colore. Tutto ció per festeggiare la grande passione per le auto che lega Torino e Zuffenhausen.
MXLLS
 Grandissima ressa per vedere lo stand della Tesla, che sceglie Torino per presentare la nuovissima Model X. Il primo Suv totalmente elettrico della casa, con le porte posteriori ad ala di gabbiano, batterie che durano per 413km ed una velocità massima autolimitata a 250km/h: numeri da capogiro per questa vettura.
SLXLM

Giannini porta un modello di Giannini 350GP Anniversario, la base è quella della 500 , ma è stata completamente ridisegnata e modificata dalla famosa carrozzeria romana; sotto il cofano, o meglio, sotto i piedi, trova posto il motore dell’Alfa 4c che sviluppa 350cv. La trazione ora è sull’assale posteriore e nei parafanghi impotenti trovano spazio dei cerchi da 19” monodado, che attorniano un’impianto frenante Brembo. Tutta la carrozzeria è in fibra di vetro, per alleggerire notevolmente il peso. Questa belva è disponibile in soli 500 pezzi alla cifra di circa 150mila euro.
SMXLL

Infine, un modello particolare per festeggiare il 007 Goldfingher arriva dall’azienda FV-Frangivento e porta una targa monegasca: una macchina a dir poco impossibile, dagli inserti in oro ad un acquario tropicale, della serie: perché lasciare a casa i propri pesci, meglio portarseli dietro! Charlotte, questo è il nome della HyperCar, è al 100% elettrica; monta infatti 4 unità elettriche, 2 per ogni asse, in gradi di sviluppare 660kw e spingere la vettura fino a 305km/h.

Degne di nota sono le vetture create dallo IED di Torino, sponsor della manifestazione.

SLXLM

Pininfarina propone, per la prima volta in Italia’ la sua Fittipaldi EF7 Vision Gran Turismo, rappresentazione del sogno di Emerson Fittipaldi, grandi pilota di Formula1.
SLXLM
Il centro stile Italdesign dove con una joint venture con Airbus si è arrivati alla Pop.Up. che unisce un veicolo autonomo con un gigantesco drone, utile per volare via dal traffico caotico delle città .
MXLLS

Tra auto sgargianti e vernici micalizzate vi lasciamo questa sezione di fotografie di une delle edizioni più seguite di questo Salone.

La cosa più bella è ascoltare i commenti di stupore e di divertimento da parte dei bambini: alla fine, se quest’anno uno dei temi portanti é un mondo più green, beh, è espressamente per il loro futuro!

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!