Il nuovo BMW X3 vuole riprendersi ció che è “suo”2 min read

3 min read
SLXLM

Correva l’anno 2003, tutti avevano la smania della serie3 e della mini cooper. Proprio in questo periodo di 14anni fa, arrivò la prima generazione della BMW X3 che ha anticipato i tempi rispetto alle avversarie ed è stata fra i primi SUV di lunghezza media ad arrivare sul mercato.
Da allora però la concorrenza è aumentata a dismisura e oggi la X3 non ha più molta libertà, complice l’esordio di alcune vetture molto curate e ambizios, prezzi di listino aumentati a dismisura e poche offerte fatte tramite concessionario. Come se non bastasse, in questi ultimi mesi sono arrivate molte concorrenti le Alfa Romeo Stelvio, Audi Q5 e Volvo XC60.
La casa tedesca è corsa ai ripari e presenta la terza generazione del SUV medio, aggiornato nelle viscere, in particolare a livello meccanico, senza tralasciare lo stile, il comportamento su strada è cambiato come anche le tecnologie di bordo: a disposizione c’è ad esempio il pacchetto Driving Assistant Plus, che assiste il guidatore nella guida in colonna e interviene sul volante per mantenere l’auto nella corsia di marcia.
SMLXL

La BMW X3 rimane una vettura dedita al piacere di guida, come dimostrano gli sbalzi ridotti e il bilanciamento dei pesi al 50:50 fra i due assali. Questo traguardo è stato raggiunto grazie della nuova base costruttiva multi-materiale, che assicura un taglio delle masse fino a 90 chili nonostante l’incremento della lunghezza esterna, ben 5cm in più rispetto alla generazione precedente: la X3 2017 raggiunge i 4,71 metri. Il nuovo modello è anche più largo di 1cm, mentre l’altezza rimane invariata. I tecnici sono intervenuti anche sulla misura del passo e hanno ricavato un abitacolo che secondo BMW è più spazioso, a fronte di un piccolo sacrificio nella zona del bagagliaio: la capacità totale non è aumenta e rimane di 550 litri, ma può raggiungere i 1.600 litri con il divano abbattuto. La carrozzeria è stata rivista soprattutto nel frontale, dove ora la griglia ha un aspetto massiccio e le luci fendinebbia sono di forma esagonale.
SMLXL

Sono stati fatti grandi lavori di meccanica, come alleggerire le barre stabilizzatrici e aumentare la maneggevolezza, nonostante le ruote siano più grandi: si parte dai 18” fino ai 21 pollici.
In opzione si possono ordinare l’assetto sportivo M Sport dove troviamo ammortizzatori a controllo elettronico e impianto frenante specifico, inoltre vi sono una serie di tecnologie riprese dalle più ricche Serie 5 e Serie 7: fra queste ci sono ad esempio la chiamata d’emergenza, il sistema multimediale con i comandi gestuali e le luci anteriori di tipo full-LED.
Come comparto motori la nuova BMW X3 offre opzioni sia a benzina , come il 2.0 da 184cv, denominato X3 xDrive20i, 3.0 xDrive 30i da 252cv e sempre un 3.0 da ben 360cv con l’affascinante targhetta X4 M40i; come diesel dispone un 2.0 da 190cv xDrive20d e 3.0 xDrive30d da 265cv. In Europa, però, non arriverà la X3 sDrive20i a trazione posteriore, l’unica a due ruote motrici, quando tutte le altre sono a trazione integrale. Di serie per tutte il cambio automatico a 8 marce.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!