Clio Look 20172 min read

2 min read
Clio, dea della storia: questo é stato il nome scelto negli anni 90 dalla Renault per la sua 2 volumi.
rinnovata per sei generazioni,  la piccola utilitaria si é consacrata nell’olimpo delle auto più vendute di sempre. Ora è tempo di restyling, arrivando così alla settima generazione.
 

 #Laosservo:

Il nuovo colore Pearly White è prima cosa che salta all’occhio, colpisce poi il nuovo design del paraurti anteriore, con il grande stemma ben visibile e la nuova posizione delle luci diurne, rimosse dalle prese d’aria posticce ed inserite più in basso, in modo da far maggior luce. Anche i gruppi ottici sono stati rivisti,per  adeguarsi al family feeling del marchio.

I cerchi presentano nuovi disegni geometrici che ben si adattano alle linee della Clio.
 
Anche le modanature laterali con gli inserti cromo sono state ridisegnate ed offerte di serie su tutta la gamma.
#Entro:
 
Tutte le peculiarità della versione precedente sono state mantenute; é migliorato il contachilometri che ora presenta una colorazione bianca decisamente più vivida. Rivisto anche il sistema di infoteinment con la connessione smartphone: ora il funzionamento é davvero un gioco da ragazzi!
L’abitacolo è ben insonorizzato, il rumore del motore é un ricordo lontano.
#Laguido:
 
 
Il vero punto di forza della nuova versione sono i motori, tutti euro6 e rivisti nei bassi giri rendendoli scattanti in città. Troviamo infatti un 3 cilindri 900cc turbo-benzina, disponibile anche nella doppia alimentazione benzina/gpl, in alternativa uno sportivo 1.2 Tce da 105cv, e la rivisitazione del classico 1.5 tdci da 90cv che fa registrare consumi da record, 28km con 1 litro.
Anche la guida, con il nuovo servosterzo, ha un’impostazione sportiva che ne aumenta la reattività.

Il nuovo modello di punta di casa Renault si può portare a casa con prezzi a partire da 13’350€, mancano però molti optional e sistemi di sicurezza considerati essenziali al giorno d’oggi.

 
😊
-La silenziosità e la precisione di guida sono state migliorate rendendola davvero divertente
–   La capacità del bagagliaio è ottima anche con la bombola al posto della ruota di scorta, utilissimo  anche il doppio fondo
– La linea rinnovata da carattere e personalità a questo modello.
😔
– La visuale posteriore rimane decisamente scarsa, si consiglia di prendere i sensori parcheggio.
– La sicurezza si paga, ed anche abbastanza salata, ormai dovrebbe essere all’ordine del giorno.
– Gli assemblaggi sono sommari e le plastiche non sono ben allineate.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!