Audi ribattezza i propulsori1 min read

1 min read
SMLXL

Tranquilli, i nomi delle Audi dalla A1 alla Q7 rimarranno gli stessi a cui siamo abituati da anni.
La novità per la Casa di Ingolstadt è un’inedita nomenclatura per indicare la potenza di tutti i modelli.
Le combinazioni di due cifre sostituiranno le varie denominazioni usate finora. Le nuove scritte saranno applicate ai propulsori a combustione interna, così come ai modelli e-tron, ibridi o elettrici.
In ogni kW verrà moltiplicato ero 5 ottenendo delle combinazioni numeriche per ogni classe di potenza: un esempio è la denominazione “30” apparirà sul retro delle auto con potenza compresa tra 81 e 96 kW, la “45” identificherà la fascia tra 169 e 185 kW. Il numero più alto, sarà riservato ai modelli con alte prestazioni, ovvero oltre 400 kW: il numero delle supercar sarà “70”.

SMLXL

Il motivo? Lo spiega Dietmar Voggenreiter, responsabile vendite e marketing dell’Audi, considerando che i nuovi propulsori, attuali e del futuro non danno più importanza alla cilindrata, ma, come accade attualmente già per i motori ibridi, si ha una somma di kW. Serve quindi chiarezza e logica per definire la potenza tra diversi livelli di prestazioni.
La prima vettura che avrà questa dicitura sarà la nuova A8, il prossimo autunno.
I primi motori saranno i sei cilindri 3.0 TDI da 210 kW e 3.0 TFSI da 250 kW: anziché la classica scritta 3.0 sarà possibile leggere A8 50 TDI e A8 55 TFSI.
Entro l’estate 2018, tutti gli altri modelli si metteranno al passo con il cambiamento.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!