Smart celebra l’ultima Brabus a benzina con la Xtreme1 min read

1 min read

Si sá: la svolta di Smart dei prossimi anni è dietro l’angolo: tutte le vetture diventeranno elettriche, Brabus comprese. Per commemorare la fine di un’era è nata una special edition basata sulla più sportiva fortwo: è la Xtreme, l’ultima Smart della storia con motore firmato Brabus.

#109:

Con le nuove idee il preparatore di Bottrop non metterà più mano ai motori, ma si limiterà a personalizzarne l’estetica. Dopo 16 anni di collaborazione e oltre 6.660 esemplari venduti in Italia, la Brabus ha deciso di lanciare una final edition limitata in 109 esemplari; ovvero uno per ogni cavallo che esce dal tre cilindri turbo della due posti. 

#Ilmodello:

È stata realizzata in esclusiva per il mercato italiano, la Xtreme ha una verniciatura Carmine Red con finiture grey matt per le minigonne, l’estrattore posteriore e lo spoiler anteriore. A chiudere l’allestimento ci sono le calotte degli specchietti carbon look che si richiamano agli inserti degli interni, dove vi è la firma del fondatore della Brabus, Bodo Buschmann, scomparso il 26 aprile all’età di 62 anni.

#Hatutto:

La nuova Smart Brabus fortwo Xtreme ha un motore da 898 centimetri cubici che eroga 109cv, sufficienti per farla scattare da 0 a 100 km/h in 9,5secondi e per avere velocità massima di 165km/h. Il consumo dichiarato è di 4,5 l/100km. Ognuno dei 109 esemplari della piccola sportiva avrá prezzi a partire da 30 mila euro con molti accessori di serie come il sistema multimediale Cool & Media con radio digitale, il pacchetto Led & Sensor, il Sound System JBL, la telecamera di retromarcia, i sensori di parcheggio posteriori, i sedili riscaldabili con bracciolo centrale e le luci ambient.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!