Londra ha nuovi taxi che si rifanno al classico: i Levc TX1 min read

1 min read
Apparentemente presentati con la sigla Levc, ma dietro si nasconde la London EV Company, già nota come London Taxi Company.
L’azienda di Coventry di proprietà della cinese Geely, ha dato una breve anteprima del prototipo al Goodwood Festival. Oggi ho presentato il TX, l’edizione moderna del classico blackcab inglese e sarà ordinabile da agosto.
I prezzi non sono ancora stati dichiarati. Inoltre, sono da valutare gli incentivi governativi.

La LEVC ha rinnovato il design del taxi, ma senza stravolgerne i contenuti: le proporzioni sono quelle tradizionali, ma vengono aggiunte luci a Led.
Tutto il progetto è stato sviluppato favorendo praticità e il particolare schema tecnico: è stato usato dell’alluminio per ridurre la massa.
L’accesso alla zona posteriore più facile grazie alla portiera controvento con apertura a 90 gradi. All’interno sono previsti sei posti, con la disponibilità di un hot-spot wi-fi a bordo.

Il nuovo TX utilizza un powertrain plug-in hybrid ancora senza specifiche tecniche.
Secondo i dati dichiarati dalla Casa, l’autonomia è 640 km, 110 dei quali si potranno percorrere grazie alle batterie.
L’unica informazione nota al momento è relativa al motore endotermico, un tre cilindri benzina: più che coerente con le normative che entreranno in vigore dal 2018: i taxi a gasolio non saranno più omologabili e sarà obbligatorio utilizzare veicoli capaci di percorrere almeno 30 miglia (48 km) a emissioni zero.
In futuro, è stato annunciato, che la Levc presenterà anche una variante completamente elettrica dell’LX.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!