Il BUS Smart? A Torino si può!2 min read

1 min read

Arriva per Torino il nuovo SmartBUS, l’innovativo autobus elettrico a ricarica veloce nato dala joint-venture tra E-CO, HIGER e CHARIOT, entrerà in esercizio sperimentale sulla linea 19 del centro di Torino dal 1° febbraio per quattro mesi. I clienti potranno viaggiare su SmartBUS con un biglietto valido sulla rete urbana GTT.

#SmartBUS:

SmartBUS è il più efficiente autobus elettrico a Zero Emissioni esistente sul mercato per il trasporto pubblico urbano, in grado di ricaricarsi in modo automatico in pochi minuti grazie ad un  pantografo ogni volta che raggiunge la stazione al capolinea per completare in assoluta tranquillità la linea.

smartbus elettrico
smartbus elettrico

La vera novità sono i minori pesi ed ingombri dell’autobus, grazie all’impiego di un sistema di accumulo a Ultracondensatore di ultima generazione, ad elevata densità energetica, studiato da E-CO, in grado di recuperare la massima energia in frenata, superiore al 35%, fornire un boost di potenza in accelerazione, che le batterie non possono apportare, ridurre dunque i consumi sia rispetto ai bus elettrici a batteria che a quelli endotermici. Il TCO (Total Cost of Ownership) grazie alla lunga vita delle componenti di accumulo e trazione oltre alle ricariche intelligenti in linea, risulta il migliore delle soluzioni in commercio.

#Ultracondensatori:

Gli Ultracondensatori di varie capacità sono disponibili nei vari modelli di SmartBUS da 8,12 e 18 metri, usati al posto delle batterie, possono consentire con una singola carica percorrere circa 40km. La ricarica completa degli Ultracondensatori, la “Fast & Smart Charge”, dura pochi minuti e viene eseguita sulla linea, senza dover necessariamente tornare in deposito. Una sperimentazione con l’impiego di SmartBUS in ambito urbano ha già avuto luogo con successo presso ATC Esercizio a La Spezia.

Print Friendly, PDF & Email

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!