Giornata nera per FCA in borsa1 min read

1 min read

La morte di Sergio Marchionne e la relativa revisione al ribasso dei target annunciata dal nuovo ad Mike Manley nella presentazione dei risultati finanziari del secondo trimestre del 2018 han portato il titolo FCA al tracollo in Borsa. In poche ore si è passati dai 16,64€ ad azione dell’apertura di Piazza Affari ai 14,17€ con la chiusura delle contrattazioni. Un meravigliante -15,5% che ha fatto sprofondare il titolo del gruppo italo americano ai minimi registrati nell’ottobre scorso. Nel settore automobilistico il gruppo FCA non è l’unico a cadere anche per effetto dei dazi sulle materie prime: il titolo General Motors, alle 19 di oggi a contrattazioni non ancora chiuse, segnava un -6,5% alla Borsa di New York.

#FerrariExor:

In parallelo anche i titoli delle aziende legate al gruppo sono stati trascinati verso il basso. La peggiore è stata Exor, con un -3,5% che l’ha portata da 56,06 a 53,66 euro, toccando il minimo 52,46 euro, mentre le azioni della Ferrari, in flessione del 2,2%, sono passate dai 114 euro di inizio ai 111,90 euro della chiusura. Danni limitati per Cnh Industrial: l’azienda di automazione industriale è passata da 9,04 a 8,98 euro con un -0,2%.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!