Francobollo Moma e cortometraggio per la 500.1 min read

1 min read
Ieri, 4 luglio, è stato un compleanno da ricordare per la piccola Fiat 500.
Nel 60esimo anniversario ha avuto addirittura un festeggiamento triplo: prima il lancio della serie speciale 500 Anniversario (ordinabile da oggi), poi la notizia dell’esposizione permanente al MoMa di New York e in ultimo, ma non ultimo una cerimonia a Mirafiori per l’emissione di un francobollo celebrativo della Fiat 500 di ieri e di oggi.
L’evento si è tenuto con tutti i dovuti crismi, era presente il Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto; il Responsabile Filatelia di Poste Italiane, Giovanni Accusani; il Direttore Centrale Operations Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Ivo Planeta; lo Chief Operating Officer FCA EMEA, Alfredo Altavilla, e l’Head of Fiat Brand e Chief Marketing Officer FCA, Olivier François.
Questo francobollo, del valore corrente di 0,95 euro, è un oggetto da collezione prodotto in un 1.000.000 di unità: viene stampato dall’Officina Carte Valori dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Mostra, su fondo blu, il profilo della Fiat 500 storica sovrapposto a quello di oggi. Vicino al margine il Tricolore racchiude le date 1957-2017 e si legge “Fiat Nuova 500” come le affissioni pubblicitarie del 1957. Quello era l’anno dell’avvio della produzione a Mirafiori e da allora la 500 è una delle citycar più vendute in Italia e all’estero, una popolarità che ha portato Fiat ad allargare negli anni la famiglia 500, oggi composta anche da 500L e 500X.

Fiat 500 – 60esimo anniversario
Presentato a Mirafiori l’annullo filatelico celebrativo per il 60esimo anniversario.
Dicevamo che i festeggiamenti non finivano qui… Fiat ha pensato anche ad un cortometraggio da Oscar dal titolo “See you in the future” con protagonista Adrien Brody.
Qui la versione estesa.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!