Cartoons on The bay: il manga all’ombra della mole.2 min read

3 min read
Anche quest’anno è tornata nell’affascinante cornice di Palazzo Carignano a Torino “Cartoons on The bay”.
La rassegna cross mediale giunta ormai alla sua 21esima edizione ospita ogni anno un paese diverso. Quest’anno i colori sono tutti bianchi e rossi…. Il paese ospitato è il Giappone!!
Il Giappone rappresenta da sempre la patria dei manga, a Torino abbiamo visto l’arrivo di illustri personaggi di questo mondo e da tutta l’animazione per giovani. Sono stati anche conseguiti premi alla carriera per i maestri in questo ambito.

Ma noi cosa potremmo fare tra fumetti e immagini….
Beh, i grandi personaggi hanno bisogno di grandi storie e di intrighi con inseguimenti… E cosa c’è di meglio che scegliere qualche insolita auto?

Vogliamo mostrarvi alcuni tra i fumetti più celebri dove vi siano state automobili italiane e, in generale, europee.

Un marchio blasonato come Lamborghini venne usato come auto dell’uomo tigre: Naoto Date guida, in una Tokyo che si sta riprendendo dalla guerra, una Lamborghini Espada.

SLXLM

 
Anche Ferrari entra nella leggenda manga grazie al suo famoso episodio triste. Il protagonista di Grand Prix ed il Campionissimo è Niki Lans. Omaggio a Niki Lauda, il pilota di Formula 1 che subì un terribile incidente riuscendo, fortunatamente, a sopravvivere.
Nel fumetto troviamo il suo alter ego che racconta la storia di un giovane pilota con una fortissima ammirazione per la Lancia Startos; vinse moltissime gare a bordo di una Fiat 500 per poi arrivare alla Ferrari.

SMXLL

 
Rapporto speciale è quello tra la Fiat e il Giappone.

La 500 gialla di Lupin III è famosissima: fu protagonista di rocambolesche fughe dall’ispettore Zenigata, con a bordo tutta la banda di Lupin. Il protagonista, lasciando a casa la sua Mercedes SSK, preferisce talvolta anche una Fiat Panda.

MXLLS
SLXLM
 
Proprio la Fiat Panda prima serie ebbe un ruolo importante nella saga di City Hunter: Kaori Makimura, l’assistente di Hunter, guida una validissima Panda diventando una grande alleata nella sua professione di investigatrice privata. Nel sesto episodio, purtroppo, venne sostituita da una Honda CRX, decisamente più asiatica.

MXLLS
 
Anche l’Alfa Romeo si ritaglia uno spazio tutto suo in Ghost in The Shell; dove il co-protagonista Batou guida, in una città del futuro, una Alfa Romeo SZ, vettura anni ’90 dalle indiscutibili linee futuristiche.
SMLXL

 
Moltissime sono anche le comparse in altri fumetti come K-on si vede una Panda, in Triage x una nuovissima 500 Abarth.

MXLLS
SLXLM
 
E’ innegabile che le auto italiane, in particolare quella della casa torinese, abbiano affascinato il popolo nipponico al punto da renderle icone dei loro fumetti. Pertanto sembra più che azzeccato la presenza del Giappone a Torino, dal 6 all’8 aprile a “Cartoons on The bay”. Il paese orientale ha dato lustro alla casa torinese e questo può essere considerato un ringraziamento della città.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!