Sportività, giusti consumi e 5 porte possono esistere? Si! Con la nuova Ibiza!4 min read

5 min read

Sono passati ben 33 anni dal lancio del primo modello, che presentava linee semplici e, nonostante le sue dimensioni da utilitaria, riusciva ad ospitare una famiglia intera. Oggi si è arrivati alla 5ª generazione, ha acquisto molto in personalità e si é adattata alle ultime tendenze.

# Laguardo:

Rispetto alla generazione precedente si guadagnano centimetri importanti per gli occupanti, risulta infatti più larga di 9cm. Partendo dal frontale, non possiamo non notare la somiglianza con la sorella più grande Leon: la mascherina trapezoidale a nido d’ape e le ampie prese d’aria del paraurti
rispecchiano quella tendenza. I gruppi ottici allo Xenon con tecnologia a Led, invece, ricordano molto quelli dell’Audi A4. La fiancata ha carattere da vendere! Le 2 linee lungo il fianco sono molto più marcate, addirittura quella posteriore continua fin nel fanale, regalando look sportivo e dando la sensazione di allungare la carrozzeria. La scelta delle 5 porte si è dimostrata vincente: nella versione precedente è stata quella più apprezzata e qui è stata presentata solo in
questa unica versione, abbattendo così lo stereotipo che un’auto di questo segmento, per essere sportiva, debba per forza aver 3 porte.
Il portellone posteriore recupera nuovamente le linee delle altre beniamine della casa spagnola in modo da mantenere un forte carattere distintivo dalle altre auto.#Entro:

 
Salendo a bordo entriamo in un ambiente totalmente nuovo, confortevole e piacevole sia al tatto che alla vista.
La plancia ricalca le linee e la qualità della Ateca, quindi materiali solidi ben assemblati e anche qualche tocco di colore. La grande differenza la troviamo al centro della
          
plancia. Appena più in basso rispetto alla linea del cruscotto troviamo il nuovissimo sistema d’intrattenimento con uno schermo touch screen da 8″ davvero molto grande e intuitivo nell’utilizzo. Al suo interno è anche possibile visualizzare le informazioni di bordo, i consumi medi di percorrenza e impostare alcuni parametri della vettura. Largo spazio alla connettività, grazie agli applicativi Apple Car Play, Android Auto e Mirror Link. C’è anche la basetta per la ricarica senza fili dello smartphone.
I sedili in tessuto sono ben imbottiti e più sagomati rispetto alla cugina polo, regalando così un’aria molto più sportiva. Grazie al passo allungato di circa 10cm, lo spazio percepito a bordo è ampio, come anche per chi siede dietro.
Il bagagliaio aumenta di 4litri di capacità e risulta essere ben disegnato, permettendo così di essere sfruttato in tutte le sue parti.

 

#Laguido:

 
Da sempre guidare una Seat regala emozioni da sportiva su ogni modello, merito della seduta più bassa e avvolgente e da motori scattanti già ai bassi regimi. Anche questa Ibiza non è da meno: il 1.0 Tsi da 115cv della nostra prova presso il Salone dell’Auto di Torino si presenta ottimo sia per la città tanto per l’autostrada; regalando sempre un’accelerazione costante, diventa anche piacevole fare qualche sorpasso senza dover scalare marcia, basta affondare il piede sull’acceleratore.
Tutte queste doti sportive sono ampliate anche dall’adozione della nuova piattaforma MBQ A0 che debutta su questo modello e ritroveremo successivamente anche su altre auto del gruppo Volkswagen. Questo ha permesso una forte riduzione di peso e un minor ingombro. La nuova piattaforma porta con sé anche nuovi ammortizzatori che risultano buoni in curva e sullo sconnesso, un po meno sul pavé.
Disponibili dal lancio anche il tre cilindri turbo a iniezione diretta 1.0 Tsi da 95cv; invece, per fine 2017, arriverà anche un 4 cilindri 1.5 Tsi da 150cv. Per i motori a gasolio, troviamo un 1.6 Tdi in tre livelli di potenza: 80,95 e 115cv. Peri parsimoniosi vi è anche la versione bifuel, con il “mille” a benzina/metano da 90cv. I cambi, disponibili sono un manuale a 5 marce per motori fino a 95cv e uno a 6 per i motori più potenti oppure uno robotizzato a doppia frizione DSG a sette rapporti.Presentate a Ginevra anche le versioni tutto pepe FR e Cupra che speriamo di veder presto scorrazzare per le strade e poterle provare: queste sapranno sicuramente regalare emozioni mantenendo fede alle 5 porte.
I prezzi di questa nuova Ibiza partono da 15.050€ con un allestimento base, con moltissimi sistemi di sicurezza innovativi di serie come l’Anti Brake Assist e il controllo della velocità adattivo. Gli optional utili come sensori parcheggio e retrocamera non costano moltissimo, occhio però a non farsi prendere la mano perché è facile aumentare il prezzo in un baleno.

 

😊
– La nuova piattaforma MBQ A0 unito ad una linea innovativa fanno trasparire la sensazione di auto sportiva pur essendo un’utilitaria 5 porte.
– I nuovi interni sono piacevoli al tatto e alla vista, inoltre è disponibile il Key-Less, cosa unica per questo segmento.
– Il cambio risulta essere fluido e privo di impuntamenti.😔
– Le plastiche sono state assemblate egregiamente, ma rimangono dure al tatto, soprattutto quelle delle portiere.
– Il lunotto posteriore è ampio, ma i montanti tagliano un po’ troppo la visione laterale e gli ostacoli laterali.
– Per dar spazio allo schermo touch, i comandi del clima rimangono piccoli e posizionati troppo in basso.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!