Sfida ogni terreno con la Classe E All Terrain!4 min read

4 min read

Mercedes aggiunge un nuovo allestimento alla sua amiraglia: la Classe E adotta la trazione 4 matic e diventa All Terrain.

 
# Laguardo:
La base è la Classe E Station Wagon, lussuosa e dalle linee filanti, dolci e continue, ma questa volta adotta un assetto più alto e fascioni in plastica sui paraurti grigio scuro.
L’impatto frontale è dato dall’enorme griglia a due listelli che riprende le altre suv della casa, ai bordi i proiettori sono relativamente piccoli per la vettura, ma con la tecnologia bi-Xenon fanno perfino più luce di uno ben più grande. Poco sotto il griglione notiamo la modanatura in stile off Road nera con inserti in alluminio che ricorda l’indole

fuoristradistica della vettura. Il profilo riprende i passaruota pronunciati neri e alti, l’auto è più alta di 4cm, merito anche dei cerchi in lega leggera da 18″ che ben si adattato ai profili dei vetri. La parte posteriore chiude con un portellone schiacciato e un piccolo alettone incluso che crea un’ areodinamica ottima. Anche il paraurti, che include il doppio scarico a fetta di salame, ha le modanature grigie e nere a contrasto con la carrozzeria color ciliegia della wagon.

# Entro:

 Tutta la tecnologia, la cura del dettaglio e le rifiniture tipiche della casa della stella a 3 punte sono rispettate. Sono 3 le combinazioni di pelle e colore degli interni disponibili. Quelli visti da noi sono in pelle bianca, con il cruscotto in radica e un profilo in alluminio che delinea la plancia. Sembra di essere seduti su un salotto viaggiante! I sedili ricordano delle poltrone, sono comodi e c’è parecchio spazio per le gambe e i movimenti; tanto del guidatore, quanto dei passeggeri. Al centro, troviamo la console con i comandi per gestire il clima e il potente computer della vettura

posizionato sopra alle bocchette. Il sistema ha uno schermo da 9″ da cui è possibile gestire sia radio e navigatore, sia le impostazioni dell’auto, comprese quelle per la trazione. Unico neo, il comando del freno di stazionamento, posizionato in basso a sinistra, non raggiungibile dai passeggeri. Anche il bagagliaio è al top della categoria con uno spazio ottimo per 4 persone, compresa l’attrezzatura per una scampagnata.

# Laguido:

 
 Il punto forte di questa Mercedes è la trazione integrale 4Matic che la rende una buona compagna di strada per affrontare le strade sterrate di campagna. Proprio per evitare danni da rami o fronde, la carrozzeria presenta le fasce paracolpi. Le altre specifiche che rendono uniche questa All-Terrain sono: il sistema per gestire la modalità di guida (Dynamic Select) e le sospensioni ad aria (Air Body Control), che permettono modificare l’altezza da terra da 12cm a 15,5cm per lo sterrato più impegnativo. Il Dynamic Select, regolabile su cinque modalità, gestisce vari parametri del motore, del cambio, dello sterzo e della stabilità, in base al fondo stradale. La modalità All-Terrain, (che da il nome al modello) è un sistema in grado di mantenere l’assetto sollevato di 2cm, per i primi metri, fornendo anche informazioni utili per la guida fuoristrada.
L’unica motorizzazione disponibile al lancio è un 2.0cc a gasolio da 194cv abbinato al cambio automatico a 9 rapporti. Lo scatto da “0-100” lo compie in circa 8 secondi e raggiunge la velocità massima di 231km/h. Il consumo medio è stato di 15,2km/l, non precisamente i 19km/l come dichiarato dalla casa. Per cambio automatico, veloce e preciso, ci sono anche le levette dietro il volante per cambiare manualmente. Grazie al lavoro fatto sullo sterzo preciso e sulle sospensioni pneumatiche, la Mercedes E non fa percepire le asperità del terreno.
 

Con prezzi a partire da 60.696€, questa All Terrain offre tutto ció che serve per godersi un viaggio su ogni terreno. C’è davvero tanta tecnica e cura in questa auto, al punto che è impossibile non trovarsi a proprio agio e non aver paura di ció che la strada offrirá. Ovvio, tutto questo non è regalato, ma è pur sempre una Mercedes!

😊
– Questa “wagon-suv” è accogliente come un salotto.
– La qualità è elevata, sia nell’abitacolo che nel baule.
– Guidandola non sembra una station lunga quasi cinque metri: è piacevole da condurre.
😔
– I comandi hanno qualche pecca è sono scomodi: in particolare, la leva del freno di stazionamento.
– Il look è gradevole, ma troppo simile a quello della più piccola C SW.
– L’abitacolo è adatto a quattro anziché a cinque persone: chi siede al centro del divano ha fra i piedi il tunnel della trasmissione.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!