Rivive la 3 giorni della Cesana-Sestriere3 min read

3 min read

Dopo due anni di stop ritorna, da venerdì 9 a domenica 11 luglio, sulle montagne olimpiche, la Cesana-Sestriere “Trofeo avv. Giovanni Agnelli”. La famosa corsa in salita arriva a cifra tonda e compie sessant’anni. Lungo i suoi anni ha scritto pagine uniche della storia dell’automobilismo sportivo, grazie a piloti del calibro di Lodovico Scarfiotti, Arturo Merzario, Mauro Nesti, Stefano Di Fulvio e Uberto Bonucci. Proprio in memoria del mitico Uberto Bandino Antonio Bonucci Ugurgeri della Berardenga, che a Sestriere trionfò quattro volte e che per un male incurabile non è più tra noi da settembre del 2020, la trentanovesima edizione della corsa valida per i campionati italiano ed europeo, sarà intitolata a suo nome. 

#Storia:

La corsa automobilistica Cesana-Sestriere venne organizzata per la prima volta nell’agosto 1961 da Emanuele Nasi e da  Marcello Farina , rispettivamente Presidente e Direttore dell’Automobile Club Torino dell’epoca. La gara fu ideata  per festeggiare il centenario dell’Unità d’Italia con un evento sportivo che avesse una rilevanza internazionale nell’anno in cui a Torino si teneva il prestigioso Expo Italia ‘61. La gara venne disputata fino al 1973 e successivamente sospesa in seguito alla prima crisi petrolifera, per tornare, poi,  nel 1981 e proseguire per 9 anni.  Dal 1992 al 2006 fu nuovamente sospesa. Dal 2007, anche per merito dei lavori di messa in sicurezza del tracciato fatti dalla Provincia di Torino prima e dalla Città Metropolitana dal 2015, la corsa è tornata ad essere un evento che richiama a Cesana e a Sestriere molti appassionati e tanti turisti. Il Covid-19 ha costretto gli organizzatori ad annullare l’edizione 2020, ma per quest’anno, nel 160° anniversario dell’Unità d’Italia, l’Automobile Club Torino, con l’attiva collaborazione del suo Presidente Piergiorgio Re e del Consigliere delegato alle attività sportive, Giancarlo Quaranta, ha riacceso i riflettori sulla sfida, coinvolgendo gli enti pubblici e gli sponsor che da sempre sostengono la Cesana-Sestriere. Il percorso è il più classico di tutti: 10 km e 400 metri, che dai 1.300 metri di altitudine di Cesana porta ai 2.035 di Sestriere. Qui si sfideranno oltre 120 piloti, tra i quali nomi illustri dell’automobilismo sportivo italiano. Primo fra tutti Stefano Di Fulvio, detentore del record della gara: 4’,30”,06/100 grazie al motore BMW 2500 cc. della sua Osella PA 9/90. 

#Evento:

Cesana Sestriere Rally
Cesana Sestriere Osella PA

La Cesana-Sestriere è una pagina nella  storia dell’automobilismo italiano e lo ricorderà con le due parate Experience dedicate al “Memorial Gino Macaluso”  in programma sabato 10 luglio alle 11 e domenica 11 alle 9,30. La possibilità di aderire alla manifestazione si è chiusa martedì 6 luglio quando  sono terminate le iscrizioni per la competizione classica , mentre già lunedì 5 luglio sono stati esauriti  i posti per le iscrizioni alla gara ufficiale di velocità per auto storiche, valida per il Campionato europeo e italiano della montagna, a cui potevano partecipare fino a 30 vetture moderne. Le verifiche sportive e gli accrediti sono in programma venerdì 9 luglio a partire dalle 14,30 fino alle 19 e sabato 10 dalle 8 alle 10. Le prove ufficiali inizieranno alle 13 di sabato, dopo la conclusione della prima parata Experience. La gara vera e propria scatterà invece alle 11 di domenica e la premiazione è prevista 3 ore dopo in piazza Giovanni Agnelli a Sestriere.

Print Friendly, PDF & Email

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!