Lamborghini Huracán numero 10.0001 min read

1 min read

Lamborghini festeggia la produzione del numero 10.000 della Huracán.
In appena quattro anni la V10 di Sant’Agata Bolognese ha avuto il consenso di migliaia di appassionati in tutto il mondo che, date le richieste in continua crescita, hanno portato il marchio a raggiungere questo traguardo. Il 2017 è stato un anno record per la Lamborghini che non aveva mai raggiunto livelli di vendite così elevati: delle 3.815 sportive consegnate, ben 2.642 sono Huracán. Con l’avvento della Urus, la prima Suv del marchio del Toro, e delle nuove versioni, numeri così sono destinati ad aumentare ulteriormente al punto che il 2018 potrebbe segnare un nuovo, storico, traguardo.

#tributo:
La Lamborghini Huracán numero 10.000 è stata ordinata da un cliente canadese per celebrare la vittoria del marchio italiano alla 24 Ore di Daytona del 2018. Proprio come la Huracán GT3 numero 11 guidata da Mirko Bortolotti, Rik Breukers, Rolf Ineichen e Frank Perera, anche la coupé prodotta si caratterizza per l’appariscente vernice Verde Mantis.
Si tratta della versione Performante con alcune componenti della carrozzeria in Forged Composite per una finitura a contrasto. Questi elementi sono gli specchietti, l’alettone posteriore e alcune delle componenti aerodinamiche del frontale e della fiancata.
La sportiva con aerodinamica attiva pesa 1.382kg e sotto il vetro urla un 5.2 aspirato da 640cv che aumenta ulteriormente il livello prestazionale rispetto alla versione originale.
La Performante può scattare da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi e toccare una velocità massima di 325 km/h.
Il prezzo? Beh… commisurato al fascino ed all’unicità del modello.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!