La X strega nuovamente le citycar con la nuova Toyota Aygo1 min read

1 min read

Il 2014 per Toyota Aygo è stato l’anno del rinnovo radicale.
Tutti ricordano che nel 2005 nacque da un progetto comune col Gruppo PSA nello stabilimento TPCA (Toyota Peugeot Citroen Automobile), insieme a Citroen C1 e Peugeot 107, poi 108.
Al Salone di Ginevra 2018, arriverà il restyling della piccola citycar giapponese.

#lax:
Il modello uscente divenne famoso per la “X” davanti e i gruppi ottici verticali posteriori. Tutti gli elementi vengono conservati e implementati anche in questo restyling: cambia la forma dei proiettori anteriori. Ne vengono contornati da una striscia di led, cambia anche la posizione dei fendinebbia. Al posteriore le modifiche sono più leggere perchè interessano solo la grafica interna delle luci stesse con design “tridimensionale”. Si è lavorato anche per implementare l’ambiente interno; novità nell’abbinamento dei colori e dei tessuti. L’infotainment ora si può vedere su uno schermo touch a colori da 7”.

 

#laguida:
Sì, è vero, una citycar non si compra sempre per fare le curve in una SS di rally, ma bisogna mixare sapientemente un buon livello di comfort, di agilità in città, ma questa volta gli ingegneri Toyota hanno migliorato le sospensioni e lo sterzo, per valorizzare al meglio le doti del 1.0 tre cilindri da 72cv omologato Euro 6.2.
Un altro grande lavoro è stato fatto per ridurre il rumore a bordo applicando del fonoassorbente aggiuntivo nei montanti anteriori, nelle portiere e nella parte posteriore.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!