Hey Google allarghiamo la famiglia Fiat 500?4 min read

4 min read

Nuovo plus di tecnologia, ma anche design, per la famiglia Fiat 500: è l’edizione speciale Hey Google, ispirata e caratterizzata dall’integrazione del sistema Mopar Connect con l’assistente vocale Big G.

#Remoto:

fiat 500 milano hey google
fiat 500 milano hey google

Con l’app MyFiat, il proprietario può connettersi al veicolo da remoto attraverso lo smartphone o con il Nest Hub, lo smart device di Google, griffato “500”, che l’acquirente avrà nel Welcome Kit abbinato alla vettura, il pacchetto comprende una specifica cover della chiave e le indicazioni da seguire per il setup dei servizi. Dalla propria abitazione, o da qualunque altro luogo, l’automobilista potrà gestire e monitorare alcune funzioni dell’auto dicendo “Hey Google, chiedi a My Fiat…” informazioni come l’ubicazione della vettura, la disponibilità di carburante, i dati del trip computer e l’effettiva chiusura del mezzo, ma anche impartire comandi per chiudere le porte e gestire l’accensione dei fari. 

#MountainView: 

interni fiat 500 hey google
interni fiat 500 hey google

Trattandosi di modelli della famiglia 500, prodotta in 3,5 milioni di esemplari dal 2007 e tante edizioni speciali, della più piccola della famiglia, la collaborazione tra la Casa italiana e Big G non poteva non prevedere specifiche caratterizzazioni estetiche del veicolo. Tra queste c’è la livrea bicolore, che abbina al bianco latte, il colore della home page di Google, con il nero lucido di tetto e calotte dei retrovisori. Sui montanti di questi modelli, che derivano delle versioni Connect della gamma 2021, non mancano gli inserti “istituzionali” del colosso della Silicon Valley, ripetuti anche sui sedili, mentre sulle fiancate appare il badge Hey Google, il cui logo è riprodotto anche sul touch screen da 7″ delle tre vetture della famiglia 500.

#500: 

fiat 500 hey google
fiat 500 hey google

Guardando i modelli che segnano il debutto delle versioni Hey Google, peraltro disponibili anche con formula di noleggio pay-per-use Leasys Miles, la piccola 500 ha cerchi in lega da 15”, interni di colore nero, sedile guidatore regolabile in altezza e specifici rivestimenti, piuttosto simili al rivestimento “Flashy” della versione Connect. Su quest’ultima non manca una fascia di color argento opaco sulla plancia, oltre alla radio Dab con sei altoparlanti e l’immancabile compatibilità con Android Auto e Apple Car Play. Volendo, la 500 Hey Google è ordinabile anche nei colori Bianco Gelato, Grigio Pastello, Nero Vesuvio, Grigio Pompei e Azzurro Italia, e con carrozzeria scoperta. L’unica motorizzazione disponibile è la 1.0 Hybrid da 70cv.

#500X:  

fiat 500x hey google
fiat 500x hey google

Per la Suv della famiglia 500, anche in questo caso lo stile della versione Hey Google della 500X riprende in buona parte quello dell’allestimento Connect, dai rivestimenti che differiscono solo in alcuni dettagli (la targhetta con il logo specifico e gli inserti dei colori di Big G) alla fascia sulla plancia di color argento opaco. Sempre presente il touch screen da 7″ del sistema UConnect, oltre al bracciolo, i sensori di parcheggio posteriori, quello per la pioggia e il crepuscolare. All’esterno sono di serie i cerchi di lega da 16″ ed è possibile scegliere la vettura nei colori Rosso Passione, Bianco Gelato, Grigio Moda, Blue Italia e Nero Italia, oltre che nella livrea bicolore. In questo caso la gamma motori include i FireFly, nello specifico il 1.0 da 120cv e il 1.3 da 150cv, e i Multijet a gasolio il 1.3 da 95cv e il 1.6 da 130cv.  

#500L: 

fiat 500l hey google
fiat 500l hey google

Anche la 500L, la monovolume della famiglia 500, viene proposta in quest’allestimento con la livrea bicolore e i cerchi di lega da 16″ di serie. Troviamo anche qui sedili specifici, simili a quelli della versione Connect, e il cruscotto argento opaco, come la radio Dab con lo schermo da 7″ e la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto. I motori disponibili sono il 1.4 benzina da 95cv e il diesel 1.3 Multijet con la stessa cavalleria.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!