La Fiat Panda raggiunge i 40 anni di produzione3 min read

2 min read

40 anni e non sentirli, questo é il riassunto per la storia della Fiat Panda, una vettura presentata al Salone di Ginevra del 1980, diventata una vera e propria icona della motorizzazione a quattro ruote.

#LaStoria:

Panda 30 Prima serie
Panda 30 Prima serie

Era marzo e l’obbiettivo era sostituire la 500, un modello uscito di produzione alcuni anni prima che non rispondeva più alle esigenze degli anni Settanta, la Fiat Panda non ebbe una facile gestazione. L’idea iniziale fu quella di creare un’auto economica ma dalle dimensioni più simili alle vetture dell’epoca. I punti di riferimento erano i francesi con la 2CV e la R4, in casa Fiat capirono che era arrivato il momento di produrre una vera alternativa. Ispirandosi alle 126 e alle 127, auto Fiat più vendute in Italia, si decise per la realizzazione di un’auto economica, minimalista, ma che doveva essere solida ed affidabile. Unico obiettivo? Massimizzare l’abitabilità, Giorgetto Giugiaro riuscì a compiere questo miracolo. Con una linea semplice ma moderna, Fiat Panda risultò un’auto essenziale, robusta e concreta, che si faceva apprezzare per la sua grande economicità di esercizio. Per il suo debutto su strada, Fiat ripropose due motori già in uso su altri modelli. La Panda 30, venduta solo in Italia, aveva un bicilindrico di 652cc raffreddato ad aria da 30cv che era disponibile sulla 126. Per la più prestante Panda 45 venne messo un 4 cilindri 903cc di derivazione 127. Esternamente le due versioni si distinguevano per le feritoie asimmetriche presenti sulla calandra anteriore: nella Panda 30 erano sul lato destro, sulla 45 a sinistra.

Panda Seconda serie Mamy
Panda Seconda serie Mamy

Il mitico Pandino usciti produzione nel 2003 e venne sostituita dalla seconda generazione che aveva 5 porte ed dotata di un equipaggiamento da vera citycar. Dopo aver perso l’aria spartana, la seconda serie ha dovuto affrontare molte querele di Renault, dato il suo nome iniziale Gingo, che risultava simile a Twingo. La terza serie del 2012 ha continuato l’esperienza della generazione uscente, guardando il mondo dei suv. La scelta si è dimostrata ancora una volta vincente, perché consente a questo storico modello di rimanere l’auto più venduta in Italia.

#LeVersioni:

Panda 40 anni di evoluzione
Panda 40 anni di evoluzione

Tutti noi abbiamo avuto almeno una volta un Pandino tra le mani, perchè tutti amano la Panda. A testimonianza si può vedere quante siano state le versioni speciali per adattarsi al tempo e ai gusti delle persone. Basti pensare alla Panda 90 o alla Alessi o alla K-Way e Trussardi… ad ogni modello il suo targhet!

Fantastica ed unica anche le opzioni di scelta a livello di motori: il Pandino è l’unica vettura che sia stata prodotta in versione Benzina, Diesel, Gpl, Metano e da poco anche Hybrid.

1000 di questi giorni Caro Pandino!

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!