Micra Bose Personal Edition… per i duri d’orecchio1 min read

1 min read
Alla fine è rara quanto una supercar data la produzione di soli 150 esemplari per il nostro Paese e 2.500 per tutta l’Europa.
Il punto di forza è l’impianto audio composto da altoparlanti integrati nel poggiatesta del guidatore: servono per migliorare l’ascolto della musica e rendere il suono più avvolgente.
Avrete subito capito che non è una Nissan Micra come le altre, ma una versione speciale in tiratura limitata, la Bose Personal Edition, basata sull’allestimento Tekna è ordinabile da pochi giorni, dopo l’annuncio di marzo, il prezzo verrà annunciato presto.# lapeculiarità: 

 
L’utilitaria è dotata dello stereo Bose Personal, composto da una coppia di ripetitori incastonati nel poggiatesta, ampi 6 cm, e si avvale della funzione PersonalSpace Control, ovvero varia la ripartizione delle onde sonore quando è presente solo il guidatore o anche i passeggeri.
Oltre agli speaker nei poggiatesta ce ne sono due nelle portiere e altri due nei montanti anteriori per riprodurre soltanto i suoni acuti. L’impianto audio Bose Personal è di serie sulla Tekna o in opzione a 800 euro a partire dall’Acenta, nel pacchetto sono compresi lo schermo nella plancia da 7 pollici e la telecamera posteriore di parcheggio.# leunicità: 

La Nissan Micra Bose Personal Edition è disponibile in Italia sono con la vernice esterna grigio Gunmetal, cerchi da 17 pollici e finiture arancione Energy su paraurti, portiere, cofano e specchi.
Il logo Bose Personal si trova sul montante centrale. Il colore arancio Energy si ritrova sulla plancia, sulla leva del cambio, sui sedili, sui tappetini e sul battitacco.
Il motore disponibile è il 1.5 turbodiesel da 90cv, con cambio a 5 marce.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!