Il Simply Clever di Skoda pensa alla famiglia con Kodiaq.4 min read

4 min read

Skoda lancia il suo nuovo suv, il Kodiaq, diventando così il prodotto più grande e tecnologico della casa Ceca.

# Loguardo:

Costruito sulla base della nuova Volkswagen Tiguan, è caratterizzato da linee spigolose e imponenti, che

mantengono però uno spirito grintoso. Frontalmente, si rimane colpiti dall’enorme calandra a listelli tipica della casa, che riempie tutto il paraurti. Il giusto rapporto viene mantenuto anche nei proiettori bi-Xenon, che illuminano in modo ottimale anche le strade sterrate e piene di curve.

Sul fianco colpisce la nervatura, che divide in modo netto la parte lamierata dall’ampia superficie vetrata. A chiudere il profilo, i cerchi in lega da 18″ con gomme dalla spalla bassa, non proprio in linea con l’auto che vuole essere comoda e pronta a tutto. Posteriormente, troviamo qualche similitudine con la Fabia, solamente le proporzioni sono maggiori; è stato mantenuto anche  un lunotto piccolo e inclinato, che tuttavia limita la visibilità, quindi meglio ricorrere alle telecamere.

# Entro:

La prima cosa che si apprezza appena seduti è la posizione di guida alta e la sensazione di spazio. Le finiture e i materiali sono di qualità, la plancia ha un aspetto lineare e ben assemblato. Una pecca è la collocazione, poco visibile, della manopola per le luci, sulla sinistra, troppo in basso. Lo spazio a bordo non manca di certo, si può anche
aggiungere la terza fila di sedili, riuscendo a viaggiare in sette, ma non per lunghi viaggi. Se si vogliono affrontare vacanze lunghe, meglio essere in cinque, dove i centimetri a disposizione abbondano!
L’unico disturbo è il tunnel sul pavimento, necessario per l’albero di trasmissione delle versioni a trazione integrale.
Il sistema di infoteinment, completo di collegamento smartphone e comandi al volante, ha uno schermo da 8″, collegato ai potenti autoparlanti, garantisce sicurezza per chi guida ed è un piacevole viaggio per i passeggeri.
 Il vano di carico garantisce un’ottima capacità, e, in tipico stile Skoda, è anche versatile: si possono caricare oggetti lunghi poco meno di tre metri, ripiegando lo schienale del sedile del passeggero anteriore.
Particolari due dotazioni di serie: il dispositivo che, quando si aprono le portiere, fa fuoriuscire elementi in plastica, che le proteggono da piccoli urti, e l’alloggiamento per l’ombrello nelle portiere.
# Loguido:
 Guardandola la prima cosa che uno pensa è: “sarà l’ennesimo barcone con un motore poco potente e scomoda da guidare”. Invece stupisce! Nonostante il peso e le dimensioni l’auto è tutt’altro che difficile da guidare: si muove con una agilità tra le curve, specie impostando le sospensioni elettroniche DCC sulla modalità “Sport” dove il coricamento laterale dell’auto in curva si riduce e di parecchio, tutto a facilitare la sensazione di guida, sembra quasi di guidare un’utilitaria. Il 2litri turbodiesel da 190cv è scattante e pronto ad ogni evenienza. Per chi lo desidera, è possibile scegliere anche altre motorizzazioni: il 2.0 tdi in versione 150cv o, per chi preferisce la città, un turbobenzina 1.4 da 125cv.
Per tutti i modelli si può scegliere un cambio automatico DSG a 7rapporti o un manuale a 6marce. Disponibile a richiesta, per le versioni diesel, la trazione integrale 4×4, che permette di far risaltare le doti da fuoristrada della vettura; grazie all’altezza da terra, è possibile addirittura percorrere sterrati di media difficoltà senza problemi.
Anche la sicurezza è di serie: troviamo l’Adaptive Cruise Control che regola, in automatico, la distanza dal veicolo che precede, oltre alla frenata d’emergenza automatica e ben 8 airbag.
 
Il nuovo Kodiaq si va ad inserire nel vasto e agguerrito segmento dei grandi suv. Skoda, grazie alla tecnologia Volkswagen, è riuscita ad ottenere un buon prodotto ad un prezzo contenuto; si parte infatti da 23.950€ per la versione Active, che prevede già tutti gli optional e persino qualcosa di troppo.

😊
– In cinque adulti si viaggia davvero comodi e con centimetri in abbondanza a disposizione per tutti.
– La vettura è sempre sicura e piacevole da guidare, specie con il cambio automatico e le sospensioni elettroniche.
– Sono parecchie le soluzioni “intelligenti” che facilitano la vita a bordo, Skoda si mantiene una certezza in questo ambito.
😔
– I comandi, in particolare quelli delle luci, sono piccoli e un po’ troppo in basso.
– I due sedili della terza fila sono utili, ma senz’altro più adatti a ospitare due ragazzini che due adulti.
– Gli ampi montanti posteriori e il lunotto inclinato rendono difficile la visibilità in retromarcia; meglio affidarsi alla tecnologia.
Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!