Arriva un video della nuova Skoda Fabia2 min read

1 min read

Così “scoperta” non si era ancora vista. La nuova generazione della Skoda Fabia è stata catturata su un’autostrada in Repubblica Ceca con camuffature minime.

Il video spia di Jakub Ruta mostra una Skoda pronta a svelarsi ufficialmente nei prossimi mesi. La nuova Fabia sembra più larga e con un design più massiccio rispetto all’attuale modello.

#SportivoModerno:

Il cambiamento evidente e nelle luci. Il gruppo ottico posteriore è stato rivisto con un nuovo disegno orizzontale. Lo stile ricorda quello della nuova Polo.

Nuovi anche i fari LED anteriori più grandi e più curati nello stile per dare un look sportiveggiante alla Fabia.

A ben guardare si nota anche il nuovo abitacolo dove spicca il nuovo touchscreen simile a quello della Scala.

Di sicuro la quarta generazione della Fabia utilizzerà l’architettura Modular Transverse Matrix in formato A0 per i modelli di dimensioni ridotte. Il passaggio alla piattaforma MQB potrebbe portare ad un maggior impiego di tecnologia e ad un abitacolo più grande.

#WagonNoHybrid:

Dopo l’amatissima hatchback, verso la fine del 2022 è attesa anche la nuova Fabia wagon. La famigliare però arriverà solo in formato ridotto dato che molte sfidati hanno cancellato il modello, come Dacia Logan MCV, Renault Clio Sporter e Seat Ibiza ST.

Ci sarà il motore a benzina 1.0 TSI, mentre non si vedra il gasolio. Di sicuro ci saranno le versioni con cambio manuale e DSG.

Le ultime voci parlano di una Skoda non intenzionata ad equipaggiare la Fabia con un’unità mild-hybrid. L’obiettivo del Gruppo Volkswagen sembra infatti quello di non appesantire il listino della nuova generazione, almeno non subito.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!