Ritorna il Land Rover Defender2 min read

2 min read

La rinascita della mitica Land Rover Defender sta nascendo, il fuoristrada più puro ed iconico del marchio britannico. La carriera del primo modello era durato 67anni e si era interrotta nel 2016, quando venne mandato in pensione per limiti di anzianità.

Ora, però, Land Rover è quasi pronta per la nuova generazione dell’auto, che vuole restare fedele ai valori fondanti della Defender: affidabilità, robustezza e inarrestabilità. Senza  rinunciare a un moderno infotainment da 10” e alla possibilità di avere la strumentazione digitale con display da 12”, sedili in pelle e sistema audio Hi-Fi da 14 altoparlanti: lussi inimmaginabili per la spartana Defender di prima generazione, di derivazione militare.

#Ipassi:

Land Rover Defender 2020
Land Rover Defender 2020

Anche la 4×4 inglese, come il modello originario, offrirà tre formati diversi per le varie esigenze della clientela: alla base ci sarà la serie “90” a passo corto, lunga 4,32metri e con 5 o 6 passeggeri; poi la serie “110” a passo lungo, lunga 4,76 metri; e infine la più capiente Defender “130”, lunga 5,1metri e pensata per accogliere 8 persone. Il passo oscilla fra 2,59 e 3,04m a seconda della taglia. Quattro gli allestimenti: Urban, Country, Adventure ed Explorer.

#Telaio:

Land Rover Defender 2020
Land Rover Defender 2020

Altra novità tecnica dovrebbe essere l’addio al telaio a traverse e longheroni in luogo di un’inedita e più moderna monoscocca: comfort e doti stradali ne beneficeranno, la robustezza sarà da verificare. La nuova edizione sarà fabbricata a Nitra, in Slovacchia, dopo la passerella internazionale del Salone di Francoforte, a settembre 2019: in commercio, invece, arriverà a ottobre. L’auto punterà sulle personalizzazioni e sulla community dei “Defenders”, ambassador selezionati che rappresenteranno lo spirito del veicolo.

#Gamma:

Completa la gamma dei motori, un turbodiesel a quattro cilindri da 2 litri e 200cv. Ancor più potente l’unità da 240cv, ma al vertice dell’offerta turbodiesel sei cilindri di 3 litri da 300cv. Sul fronte benzina si parte da un quattro cilindri 2 litri turbo da 300cv per arrivare al 3 litri da 400cv e 550Nm. Infine, per la prima volta nella Defender, sarà presente a listino pure un’unità motrice ibrida plug-in, cioè ricaricabile alla spina, da 404cv.

Il prezzo? Beh tutto un programma.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter