Terence Hill per beneficenza su una Dune Buggy2 min read

1 min read

Terence Hill è nuovamente sul set con una replica della dune buggy di “Altrimenti ci arrabbiamo”, la pellicola del 1974 di Marcello Fondato in cui, l’attore, ha recitato nel ruolo di protagonista insieme a Bud Spencer. La vettura è oggetto di un’asta benefica per l’ospedale pediatrico Pàl Heim di Budapest e le offerte, per ora, sono a quota 46mila euro.

#Video:

Nella clip creata per promuovere l’iniziativa, la star degli spaghetti-western e di molti film guida la spiaggina rossa con la capote gialla nella capitale ungherese, senza passare inosservato. Del resto, i film di Bud Spencer e Terence Hill sono ancora molto popolari in Ungheria tanto che, per la voce narrante, si è scomodato László Újhelyi, il doppiatore ungherese di Mario Girotti. Il protagonista non manca di omaggiare il suo storico partner cinematografico, sottolineando nel filmato che “il vecchio buon amico Bud supporterebbe con piacere l’iniziativa benefica”.

#Concerto:

L’attore darà la vettura al vincitore dell’asta il 16 febbraio a Budapest, nel corso di un concerto dei fratelli Guido e Maurizio De Angelis, gli “Oliver Onions”, autori di tante colonne sonore del cinema tra cui quella di “Altrimenti ci arrabbiamo”. Durante l’evento ci sarà anche Kabir Bedi, il celebre “Sandokan” dell’omonima serie televisiva italiana.

#Auto: 

La dune buggy di “Altrimenti ci arrabbiamo”che appartiene a un collezionista, è una Gatto Spider della Puma, azienda divenuta celebre negli anni 70 e 80 per kit car dai prezzi accessibili, è oggetto di product placement nel cinema italiano. Il brand, oggi, è in mano a Ford che lo ha acquistato circa 20anni fa per poter chiamare Puma la sua piccola coupé prodotta a partire dal 1997.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Laureato in Scienze della Comunicazione e Passione per le Auto .. Questo è il mix che compone questo blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!