Privacy Policy

Case presenta il primo escavatore a mentano e sarà rivoluzione green1 min read

1 min read


La potenza rimane identica al diesel, ma emissioni complessive sono ridotte dell’80%.  L’azienda è la Case Construction Equipment, controllata di Cnh Industrial (società della finanziaria della famiglia Agnelli) lancia l’opzione a metano per gli escavatori.

#Occasione:

In occasione della fiera fatta a  Monaco di Baviera, il costruttore ha esibito il concept Project Tetra, che alimenta una maggiore sostenibilità ambientale nel settore dell’edilizia e del movimento terra. Se il poi il metano deriva dai rifiuti, il ciclo è ancora più “Eco” perché il biogas è una “rinnovabile”. Il combustibile viene prodotto con una sintesi a due livelli di fermentazione di rifiuti organici, scarti dell’industria alimentare e della ristorazione nonché biomassa. Gli avanzi del processo vengono anche commercializzati come fertilizzanti.

#Ilmotore:

Il gruppo termico montato dalla Case Construction Equipment sulla pala gommata è prodotto da Fpt Industrial, altra società del gruppo. Sviluppa 233cv, ovvero la stessa potenza di quello a gasolio. Il propulsore è stato sviluppato per il biogas e assicura una riduzione delle emissioni acustiche fino al 50%. Un abbattimento notevole, perfetto per gli impieghi urbani, dove esistono limiti stretti in aree specifiche, per esempio vicino agli ospedali. I costi di gestione di veicoli alimentati a biogas sono inferiori rispetto al gasolio: tra il 10 ed il 30% in meno, dichiara la casa. Quando viene alimentato a biogas il prototipo dell’escavatore della Case ha emissioni inferiori di particolato, di CO2, di NOx rispetto allo stesso veicolo diesel.

Print Friendly, PDF & Email
Avatar

Alessio Richiardi

Perito assicurativo, Studente di scienze della comunicazione e passione per le auto ha riunito tutto questo in un unico blog... Metterci impegno e andare avanti un pezzo alla volta... ecco il pensiero... se poi quel pezzo è un bullone di un motore o ancor meglio una bella turbina... non c’è santo che tenga... bisogna provarla!